Meneghini e Kumbulla a Porto San Pancrazio per Tommy

Serata di solidarietà ieri, sabato 25 maggio, alla festa PortoMaggio di Porto San Pancrazio, dove un’iniziativa per aiutare Tommy, bambino colpito da ittiosi lamellare, una rara patologia dermatologica che rende impossibile una normale idratazione della pelle e causa problemi a cute e viso, ha riunito alcune delle società sportive più importanti della città.

Per l’Hellas Verona è stato Marash Kumbulla a consegnare due maglie autografate dalla squadra, assieme alla calciatrice gialloblù Sofia Meneghini, che ha regalato una maglia delle Women: queste verranno vendute a un’asta di beneficienza, con le maglie di tutte le altre squadre sportive che si sono impegnate per far avere il loro contributo a Tommy, e il ricavato verrà aggiunto a quello destinato per la produzione della cura all’ittiosi lamellare che lo colpisce. A ritirare il dono di Marash e di Sofia è stato lo zio, che ha voluto pubblicamente ringraziare tutti per l’impegno e la disponibilità. Una serata piovosa, che però non ha potuto fermare la corsa solidale per il piccolo eroe di Avesa, che con grande forza e con il sorriso affronta le sue difficoltà, capace anche di infondere forza a Marco Silvestri in occasione di alcune partite del suo Verona, quando con lui è sceso in campo nel saluto pre gara.

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*