“Nanu”: “Napoli passo falso che brucia ma assolutamente occasionale”

Compagno di Stefano Pioli all’Hellas e al Padova, leggenda del Verona con lo scudetto sul petto. Mille immagini nella testa di Nanu Galderisi alla vigilia della sfida del Bentegodi tra il Verona e la Lazio. «Ne ho parlato con tanti amici di Roma – ammette l’attaccante «tricolore» – a tutti ho ripetuto la stessa cosa. E sono sempre più sicuro di quel che ho detto».

Vale a dire?

«I biancazzurri stanno facendo molto, hanno messo insieme quattro vittorie consecutive e sono una delle squadre più in forma del campionato ma questa è una partita pericolosa soprattutto per la Lazio, per la rabbia e lo spirito che butterà in campo il Verona per cancellare il sei a due di Napoli. Una batosta che brucia ma ci può stare un passo falso così, è un passaggio da dimenticare ma credo assolutamente occasionale. Adesso conta la capacità di dimostrare che è tutto passato».

Come si gestisce un momento così?

«Con equilibrio, con la consapevolezza dei propri mezzi, continuando a lavorare e guardare avanti facendo tesoro dei propri errori ma anche ricordandosi di avere dei valori significativi. Il resto verrà di conseguenza».

Farebbe giocare dall’inizio Nico Lopez?

«Perché no? Anche se non è quella la questione. Mandorlini non deve cambiare nulla, deve però tenere più giocatori vicino a Toni. Mi aspetto un Verona aggressivo, con tanta voglia di rifarsi. Basta una prestazione importante per dare il là ad una serie positiva, la Serie A è questa».

Se li aspettava tutti questi errori in difesa?

«Ci sta di andare in difficoltà contro squadre come Milan e Napoli. Hanno attacchi importanti, con giocatori di grande qualità che possono fare la differenza dal primo all’ultimo minuto. Fa parte del gioco, l’importante è continuare ad allenarsi per ridurli al minimo».

All’amico Pioli che direbbe?

«Di stare attento, di prendere tutte le precauzioni del caso. Perché troverà un Verona tosto e determinato, una squadra che ha voglia di ripartire dopo due sconfitte. Io l’ho avvisato…».

Fonte: L’Arena

LASCIA UN COMMENTO

*