“Nanu” promuove il Verona

Armando Mantovanelli

“Nanu” Galderisi, neo mister della Lucchese, commenta l’Hellas:

“La retrocessione ha fatto male a tutti ma l’orgoglio dei tifosi è immenso e a Verona la categoria conta poco. La maglia e’ il vero valore aggiunto e va oltre ogni dinamica”. 

Nelle parole di “Nanu” tanta amarezza ma anche la consapevolezza che i gialloblù possano riprendersi immediatamente.

“Un incidente di percorso può capitare a chiunque. L’Hellas dell’anno scorso ha avuto l’attenuante di una buona dose di sfortuna. Per il futuro sara’ determinante la ripresa mentale ma mi pare che Pecchia stia facendo davvero un ottimo lavoro”.

La coppia Setti-Fusco e’ da promuovere?

“La società ha fatto scelte oculate responsabilizzando l’allenatore che sta portando mentalità e rinnovato entusiasmo; Verona merita altri palcoscenici ma per tornarci occorre prima affrontare e vincere la serie B, campionato lungo e difficile”.

Dopo la partita di Coppa Italia in molti hanno rivisto alcuni cronici problemi difensivi della scorsa stagione: questione di reparto?

“Direi di no. L’errore non si cerca nella difesa ma nella squadra. Il gruppo nella sua interezza e’ la chiave di tutto. Il tempo per calarsi nella nuova categoria c’è. Ma non bisogna avere fretta di vincere subito; i ragazzi devono lavorare sodo e non dare nulla per scontato”.

Pazzini può essere l’erede di Toni? 

“La scelta di trattenere Giampaolo e’ stata determinante; il “Pazzo” è un perfetto finalizzatore e chi gioca al suo fianco può solo imparare e beneficiarne. Ganz e Luppi sono avvertiti”..

LASCIA UN COMMENTO

*