Nella testa di Juric. Dubbi in mediana, Benassi spettatore

Ceccherini e Dawidowicz non hanno recuperato. Davanti a Silvestri in quattro si giocano tre posti con Magnani che pare destinato a partire dalla panchina. Çetin, Günter e Lovato dovrebbero essere i titolari. Coloro che invece sono sicuri al 100% di giocare sono i due esterni Faraoni e Lazovic perché sono gli unici rimasti a disposizione di mister Juric. In mezzo molti sono i ballottaggi: Tameze e Ilic dovrebbero partire titolari, ma Sturaro e Veloso scalpitano. Tra l’altro della quindicina di ex di questa gara, sono proprio il neoacquisto gialloblù e il capitano portoghese quelli a sentirla maggiormente visti i ricorsi storici e anche alcune dinamiche extracalcistiche che legano ciascuno dei due a Genova.
Barak, Zaccagni e Lasagna il trio d’attacco praticamente quasi ovvio, anche se Bessa li insidia da lontano. Benassi, che non gioca una partita vera dal 5 luglio 2020 e che è rientrato a Verona da pochi giorni, non vedrà campo. Ma la presenza agli ultimi allenamenti, la trasferta con la squadra, il clima partita, gli fanno bene e gli permettono di integrarsi sempre di più al resto del gruppo in attesa del pieno recupero. Che, quando avverrà, regalerà a Juric un nuovo grandissimo talento.

Damiano Conati

Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*