Nuova idea di D’Amico: Sylla, il giramondo del pallone

Di Damiano Conati

Il Verona è sulle tracce di Yacouba Sylla, centrocampista muscoloso franco-maliano di 28 anni.

Sylla è il classico mediano difensivo, mordi-caviglie e ruba-palloni, che non ha nelle corde la propensione offensiva, ma molto più quella difensiva di centrocampo senza il bisogno di ricorrere ai falli e a cartellini gialli.

Il suo nome arriva come un fulmine a ciel sereno direttamente dalla Francia, laddove lo danno molto vicino al Verona.

Cresciuto nelle giovanili del Caen, ha giocato in Francia nel Clermont per poi passare nel 2012 all’Aston Villa per circa 2 milioni e mezzo di euro. Poi la Turchia, all’Erciyesspor, e di nuovo la Francia al Rennes e al Montpellier. Poi un nuovo prestito nel 2017 al Panathinaikos in Grecia per poi finire la stagione scorsa in Belgio. Oggi gioca con il contagocce nel Mechelen, squadra della Serie B belga. Tra l’altro è il capitano della nazionale maliana.

Si tratta di un giramondo del pallone, con tante esperienze alle spalle, ma in questo momento poco utilizzato e bisognoso di ritrovarsi. Per ora sembra solo una boutade di mercato, ma potrebbe essere proprio lui il sostituto di Calvano in mediana.

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*