Pecchia: “È il collettivo che premia il lavoro dei singoli, non viceversa”

Le dichiarazioni di Pecchia in conferenza stampa:

“Voglio un Verona che sappia reagire alle difficoltà e torni a vincere. Il momentaccio fa parte della crescita del gruppo. Aver perso la testa della classifica non mi importa, io guardo alla prossima gara con la Spal e poi a Frosinone. 

Dobbiamo affrontare il girone di ritorno restando concentrati e pensando che ogni partita è importante. Non ci sono giocatori che valgono più di altri: è il collettivo che premia il lavoro dei singoli. 

Da soli i vari Fossati, Bessa, Rómulo e Pazzini non vincono nulla. Chiunque ha bisogno dell’apporto del compagno per far bella figura. 

Contro la Spal mi aperto una prestazione di carattere. Un piglio che sappia trascinare il pubblico e ci porti ai tre punti. Rómulo a parte, forse recuperiamo uno tra Valoti e Ganz. Siligardi no”.

LASCIA UN COMMENTO

*