Pecchia: “impossibile salvare il Verona con un mercato a zero”

L’ex allenatore gialloblù Fabio Pecchia ha concesso un’intervista a Tuttosport, nella quale ha toccato varie tematiche: l’esperienza all’Hellas Verona, il suo futuro e la crisi del Real Madrid.

L’esperienza in gialloblù:Sono ancora un po’ amareggiato per come è andata a finire a Verona. L’obiettivo era quello di salvarsi ma era impossibile farlo con un mercato a zero. Abbiamo però valorizzato tanti giovani e alcune cessioni hanno permesso alla società di incassare e ripartire con un nuovo progetto

Il futuro:Adesso sto valutando l’idea di andare all’estero. Ho ricevuto diverse proposte e mi piacerebbe provare l’esperienza, ma voglio trovare una soluzione che mi convinca. Non voglio avere fretta. Valuto il campionato, il livello, le strutture. In Inghilterra, per esempio, ci sono strutture straordinarie anche in Championship. Cerco un club con cui condividere idee e voglia di proporre calcio. La città è marginale, non vado tanto in giro, mi interessano le strutture lavorative. E mi interessano molto passione e tradizione attorno al club”.

La crisi del Real? A Madrid o vinci, o vinci. Il secondo posto non è contemplato, lo abbiamo vissuto anche noi e la situazione non era così dura. CR7 sposta gli equilibri, aiuta il gruppo ad affrontare le pressioni, è determinante sul piano psicologico.

In Serie A mi piace l’Empoli, è una squadra che cerca sempre di proporre il suo gioco. Se manterranno la serenità giusta, arriveranno anche i risultati”.

LASCIA UN COMMENTO

*