Pecchia: “Soli contro tutti? Dobbiamo dare tutto ciò che abbiamo per vincere”

Le dichiarazioni di Fabio Pecchia in conferenza stampa:

“Io penso al campo, la squadra deve indirizzare tutte le energie nel rettangolo di gioco.

Contro il Vicenza siamo stati più forti di tutti gli episodi negativi, abbiamo avuto un buon approccio alla gara anche se dopo aver subito il goal ci abbiamo messo un po’ a ricominciare a spingere.

Nel secondo tempo siamo entrati in campo con lo spirito giusto e alla fine siamo stati straordinari.

Conta vincere, questo è quello che conta, serve voglia e determinazione, tante volte non siamo stati premiati mentre nel derby abbiamo vinto e questa vittoria deve darci la carica per continuare così.

Avere la rosa al completo aiuta ma gli undici che scendono in campo devono dare il massimo, in questo momento è importante tutto il gruppo.

Se il Verona è solo contro tutti? Dopo il Benevento sono sbroccato, ora come tecnico voglio e devo pensare solo al campo: per vincere le partite dobbiamo fare un grande sforzo e buttare tutto ciò che abbiamo in campo per fare il risultato.

Dobbiamo sfruttare il tiro da fuori area soprattutto contro squadre che si chiudono e alternare  questa soluzione al nostro modo di giocare solito.

In queste ultime partite mi è piaciuta la capacità di gestire i momenti di difficoltà con grande maturità, consapevolezza e anche un pizzico di follia.

Ora i valori contano fino a un certo punto, la differenza la farà la voglia di vincere la partita e l’entusiasmo.

Il terreno sintetico? Zero alibi, se dovessimo giocare sulle pietre o sull’asfalto per noi sarebbe uguale, dobbiamo sapere adattarci.

Noi dobbiamo sempre rincorrere guardando la Spal e tenere sempre il piede premuto sull’acceletatore”.

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*