Pecchia: “Voglio un Verona arrembante e di qualità”

Le principali dichiarazioni di Fabio Pecchia alla vigilia della partenza per il ritiro:

«L’estate? L’ho passata con la mia famiglia, per recuperare le energie in vista della stagione, con l’entusiasmo giusto per ripartire. 

C’è tanta voglia di riprendere il cammino, fin dal giorno dopo della gara di Cesena ero proiettato alla Serie A. Una categoria che conosco bene da calciatore e allenatore in seconda, e che ora ho curiosità di affrontare per confrontarci con squadre, calciatori e allenatori di un certo livello. 

Resta la nostra voglia di essere propositivi, di voler dare un’identità alla squadra, tutte cose che in Serie A sono più concesse rispetto alla B. D’altra parte, ovviamente, servirà molta attenzione perché ogni minimo errore può essere punito.

Mercato? Ho grande fiducia nel direttore sportivo Fusco, credo che in questi giorni andranno in porto delle trattative. 

Il mio Verona? Lo immagino di qualità, con un calcio arrembante, nonostante la forza degli avversari. Servirà, come lo scorso anno, un mix di giovani ed esperti. Porteremo in ritiro dei giovani cresciuti al Verona, che possono portare l’entusiasmo giusto. 

Abbiamo anche voluto dare continuità al lavoro della passata stagione, abbiamo le idee chiare, ci teniamo stretta la professionalità e la cultura del lavoro dimostrate negli scorsi 12 mesi. Andiamo avanti con la nostra identità, che ci ha permesso di arrivare fin qui». 

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*