Pedullà: “Forse manca una prima punta”

Il giudizio di Alfredo Pedullà sulle operazioni di mercato dell’Hellas è positivo pur con qualche riserva. “Il Verona – spiega all’Arena – ha completato un buon mercato anche se è stato condizionato dall’affare Iturbe. Saviola è un grande colpo, anche se non era la prima scelta. Lo era invece Papu Gomez, poi c’è stato un tentativo per Bonaventura che comunque non sarebbe andato in porto. Mi auguro che, oltre alle belle parole, non consideri Verona solo come una tappa di fine carriera. Certo è stato un mercato di una società che sa quel che vuole. Se vogliamo trovare il pelo nell’uovo direi che un altro primo attaccante non ci sarebbe stato male, ma questo non vuol dire che non mi fidi di Nenè. Auguro a Toni di far gol fino a quarant’anni, ma la spia rossa può accendersi senza avviso anche a 37 anni e tre mesi”.

LASCIA UN COMMENTO

*