Però, se tornasse il Male..

di Matteo Antolini

L’indiscrezione circola da qualche giorno. Tra i tecnici papabili per la prossima stagione, Bigon valuta il profilo di una vecchia conoscenza, da qualche tempo ritirato fra i vigneti delle colline veronesi, in località Trezzolano.

Il riferimento è fin troppo scontato: Malesani. Per ora solo un contatto. Ma Alberto non è ancora riuscito a cancellare la delusione della retrocessione del 2002 e anche se con numerose attenuanti (tra cui gli stipendi non pagati) e ammettendo da sempre le sue responsabilità, pagherebbe di tasca propria per rimediare. 

A dire il vero, un mezzo miracolo, l’aveva già compiuto:  in cadetteria, l’anno seguente, si decurtò lo stipendio del 40% traghettando alla salvezza un mediocre Verona carrozzato con Yllana, Salgado, Diliso e Max Vieri.

Di tutti i nomi usciti dal calderone del calciomercato, la candidatura di Malesani è quella che ha più senso perché se centrasse la promozione cicatrizzerebbe definitivamente la ferita di 14 anni or sono e rilancerebbe le quotazioni dell’attuale sgangherato Hellas. Finalmente un’idea di mercato ragionata e logica.

2 COMMENTS

LASCIA UN COMMENTO

*