Possibile asse Salernitana-Verona

Di Damiano Conati

Lotito e Setti l’anno scorso hanno organizzato la trattativa Caceres che alla fine ha scontentato sia il Verona, che a gennaio ha perso il suo miglior difensore, che la Lazio che non ha mai valorizzato pienamente l’uruguaiano e che adesso sta cercando di cederlo.

Oggi può nascere una nuova collaborazione tra i due presidenti, stavolta però sull’asse Verona-Salerno.

D’Amico vuole Tiago Casasola, difensore centrale argentino classe 1995, quindi under, capace anche di impostare e di proporsi in attacco (già 3 gol quest’anno). Però il valore del suo cartellino si aggira sul milione di euro, troppo per le attente casse gialloblù. D’altro canto la Salernitana è interessata a Cissè, valutato la metà. Il guineano oggi però è bloccato: il Verona ha perso Ragusa, ha Lee impegnato con la nazionale e non può privarsi di un altro esterno d’attacco. Inoltre Cissè entra in lista over e andrebbe a riempire slot che a Salerno non sono liberi. Per questo nelle ultime ore si è parlato anche di uno scambio VitaleEguelfi: uno 31enne, quindi over (e a Verona di slot liberi ce ne sono altri tre), l’altro under. Stesso ruolo (terzino sinistro) ed entrambi in uscita. Trattativa complicata, anche perché di mezzo c’è l’Atalanta, proprietaria del cartellino di Eguelfi.

L’autostrada Verona-Salerno è quindi molto trafficata e nel calciomercato tutto è possibile, resta però quasi impossibile pensare che tra le due società possano nascere questi quattro scambi nei prossimi 15 giorni di mercato. Ma mai dire mai. Foto: Zimbio

LASCIA UN COMMENTO

*