Possibili intrecci di mercato sull’asse Hellas-Inter

di Damiano Conati


Bigon si sta concentrando su vari obiettivi, per non restare impreparato in caso di rifiuti o ripensamenti. Ma in queste ore il mercato gialloblù è legato anche alle scelte dell’Inter, soprattutto per quanto riguarda tre nomi.

Innanzitutto Sala. Montoya non ha convinto, D’Ambrosio e Santon già dall’estate non erano nei piani di Mancini e sembra proprio che la società nerazzurra voglia puntare sul buon Jacopo. La sua cessione porterebbe denaro sonante in casa Hellas per tentare un mercato adatto alla salvezza. 
C’è poi Ranocchia. Non per il Verona, certo. Ma per il Bologna. L’accordo tra le parti sembra esserci, ora deve decidere il giocatore. Ranocchia a Bologna sarebbe titolare fisso. E con Oikonomou e Cherubin spesso in campo quest’anno e con Maietta sempre pronto, il sacrificato dei rossoblù potrebbe essere proprio quel Gastaldello che Delneri ha avuto giovanissimo nel suo Chievo e molto più esperto alla Samp. Gastaldello, 32enne, non costa esageratamente e sarebbe felicissimo di riabbracciare il tecnico che lo portò in nazionale. Alternative a Gastaldello in Italia oggi potrebbero essere l’udinese Domizzi e l’atalantino Stendardo.
Infine, sempre sull’asse Verona-Inter, ecco Dodô. I nerazzurri vogliono liberarsene e lo hanno proposto al Verona. È un terzino sinistro, non è una prima scelta di Bigon, ma diciamo che se dovessero saltare alcune idee del diesse e del suo staff, Dodô potrebbe anche diventare una valida alternativa.

LASCIA UN COMMENTO

*