Quando manca il pudore..

Nel doppio confronto, zero punti con Palermo e Frosinone. Uno con il Carpi. Si chiude qui la stagione del Verona, sfuggita di mano senza che i gialloblù siano riusciti a vincere almeno uno scontro diretto. Perché nessuno si è ancora dimesso? Come dodici mesi fa, non abbiamo la benché minima sensazione di quale potrà essere la squadra della prossima stagione e le uniche indiscrezioni che filtrano sono la richiesta di Setti alla Lega di farsi anticipare l’ormai famoso paracadute. A torneo finito, con la sentenza impietosa dell’ultimo posto in graduatoria, è chiaro che per qualcuno il senso del pudore non esiste proprio.

M.Cor.

LASCIA UN COMMENTO

*