Questo Verona è Pazzo-dipendente

La 25^ giornata del campionato di Serie B vede scendere in campo nell’anticipo del venerdì sera l’Hellas Verona contro la Salernitana.

Dopo deludenti prestazioni casalinghe di torna al Bentegodi, ma si torna tra le mura amiche dopo una vittoria importante contro lo Spezia, in cui mister Grosso a momentaneamente salvato la propria panchina. Questa sera l’occasione per provare a dare continuità ai risultati ma soprattutto importante cercare di fare punti in chiave raggiungimento obiettivo finale. Tra le scelte di formazione out Luca Marrone per infortunio, a centrocampo Colombatto assieme agli autori degli ultimi due gol (Zaccagni – Guatafson) davanti tornano dal primo minuto il capitano gialloblù Giampaolo Pazzini con Laribi e Lee.

Con questi presupposti inizia la partita, e i gialloblù partono davvero forte, sulle fasce si galoppa e il gioco è fluido. Buona aggressività davanti ma in difesa talvolta si rischia un po’ troppo. Chiaro il gioco degli avversari che cercano di innervosire gli animi, e si rendono pericolosi in almeno un paio di situazioni con Jallow sulla fascia sinistra. L’impressione è veramente che in fase difensiva ci sia molto timore, che si tramuta in rischi ed errori troppi grossolani.

Al 39esimo bella occasione per i gialloblù con il Pazzo che serve una biglia deliziosa in area per Gustafson che tira ma risponde bene il portiere Micai. Sullo 0 a 0 si chiude il primo tempo.

La seconda frazione di gara sulla falsa riga di come si era chiusa la prima; dopo 9 minuti super occasione per Gustafson pescato splendidamente in area da Lee, ma il numero 8 spedisce fuori la biglia solo davanti alla porta. 13esimo esce Colombatto ed entra Di Gaudio. Dopo 24 minuti gli scaligeri la sbloccano: bella ripartenza di Lee che serve uno splendido pallone in area per Faraoni, biglia al centro tiro di Di Gaudio il portiere respinge, palo e gol di Pazzini.

Esce Seung Woo Lee autore di una buona prestazione al 38esimo, al suo posto scende in campo Empereur. Ultimi minuti di gioco per Tupta che entra in campo a -3 dalla fine al posto di Pazzini che abbandona il campo tra tantissimi applausi. C’è tempo anche per l’espulsione di Empereur che assieme all’avversario Casasola devono abbandonare il terreno di gioco.

Discreta prestazione per i gialloblù, meglio davanti che in difesa, ma 3 punti fondamentali in ottica promozione. Ora bisogna raccogliere le forze e preparare la sfida di martedì con il Lecce, con gli scaligeri che si dimostrano sempre più Pazzo-dipendenti.

Formazioni ufficiali:

HELLAS VERONA: Silvestri, Faraoni, Bianchetti, Dawidowicz, Vitale, Gustafson, Colombatto (13 2t Di Gaudio), Zaccagni, Lee (38 2t Empereur), Pazzini, Laribi. Allenatore: Grosso.

SALERNITANA: Micai, Mantovani, Migliorini, Gigliotti (1 2t Pucino), Casasola, Minala (33 2t Anderson Andre), Di Tacchio, Lopez, Mazzarani, Calaiò, Jallow (17 2t Anderson Djavan). Allenatore: Gregucci.

Arbitro: Marco Serra (sez. AIA di Torino)

Assistenti: Marco Chiocchi (sez. AIA di Foligno) e Paolo Formato (sez. AIA di Benevento).

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*