Rafael: “Ho sempre creduto nel progetto”

Rafael è il simbolo dell’Hellas. Rappresenta forse il parere più autorevole per parlare a tutto tondo dell’ambiente scaligero. Arrivato il primo anno di serie C dopo l’amara retrocessione decretata dal doppio confronto contro La Spezia, è stato magnifico protagonista della scalata del Verona dagli abissi della Lega Pro fino allo straordinario decimo posto nella massima categoria. Ieri, ospite della trasmissione su Sky “Copacabana Calciomercato”, l’estremo difensore del Verona ha detto la sua toccando tanti argomenti: “Juan Manuel – ha rilevato – merita un top team. Ha grandi qualità, sia fisiche che mentali e ovunque andrà farà bene”. Riguardo invece la sua lunga militanza in gialloblù Rafael sottolinea: “ho sempre creduto nel progetto Verona e ho avuto ragione. La mia carriera da calciatore l’ho iniziata come attaccante, poi, piano piano, sono stato indetreggiato fino al ruolo di portiere perché segnavo poco (ride, ndr). La stagione che si è appena conclusa è stata esaltante. Sono contento di essere stato il portiere che ha fatto più parate in serie A anche se abbiamo subito troppi gol. Toni? grande attaccante e leader nello spogliatoio: avrebbe fatto bene al Mondiale, peccato”.

LASCIA UN COMMENTO

*