Rodriguez, la roccia uruguaiana

La difesa scaligera acquista una certezza: Rodriguez. Cuore granata fino a pochi mesi fa. Silenzioso e sontuoso ricambio gialloblù fino alla partita con il Perugia. Preciso nelle chiusure e rude quanto basta per far girare al largo gli attaccanti avversari, fin qui Guillermo si è comportato da vero professionista, allenandosi con serietà ed aspettando il suo momento. Meno male che la prestazione di Coppa lo ha promosso a pieni voti e gli ha conferito di diritto una maglia da titolare contro i blucerchiati, magari di nuovo riproposto in una linea a tre. Questo almeno si augurano i supporters scaligeri, piacevolmente sorpresi dalla sua straordinaria prestazione. Forte di testa, roccioso in anticipo e in generale puntuale nelle aspettative del mister, il sudamericano si augura di avere l’occasione che merita anche in campionato. Mandorlini ci pensa. La Curva l’ha adottato per abnegazione e rispetto dei colori sociali. Il primo rinforzo per riprendersi dalla convalescenza viene dalla difesa: Guillermo Rodriguez è pronto per alzare il muro e rendere ermetico il muro a copertura della porta gialloblù.

M.C.

LASCIA UN COMMENTO

*