Rómulo: “Sono in forma come non mai. Spero di tornare a giocare a centrocampo”

Le dichiarazioni di Rómulo in conferenza stampa:

“Rómulo è tornato quello di quattro anni fa. Lo dicono i numeri di quello che riesco ad esprimere sul campo: accelerazioni, sprint, chilometri macinati, tutto è tornato a posto. È una grande fortuna perché ad un certo punto sono stato sul punto di smettere. Il Medico che mi aveva in cura prima della quarta e quinta operazione mi diede percentuali di ripresa molto basse.

Sono rimasto a Verona e rimarrò anche in futuro perché credo fortemente in questi colori. Quest’estate avevo richieste nella massima categoria francese e spagnola ma la decisione di rimanere qui è stata la migliore. Voglio riportare l’Hellas in A, così come ha fatto Toni, per esempio.

Nel girone di ritorno mi auguro di giocare di più nel mio ruolo abituale, da centrocampista. Finora per il bene della squadra mi sono sacrificato da terzino o esterno alto ma sono convinto che se venissi schierato a centrocampo potrei dare quel qualcosa in più che da me tutti vorrebbero vedere.

Con Pisano tutto a posto, non alimentiamo dietrologie inutili. L’attimo di tensione che c’è stata con Eros è normale: litigo con mio fratello, ci mancherebbe che non possa avere qualcosa da ridire anche con un compagno di squadra.

In questo campionato qualche gara l’abbiamo persa, questo è vero, ma è unicamente una questione di concentrazione e di furbizia; se si capisce che alcune gare non si possono vincere, dobbiamo capire che non possiamo buttarle alle ortiche. Anche il pareggio a volte va bene. È il caso di Vicenza dove almeno un punto di poteva strappare.

Il girone d’andata è stato perfetto: ad una gara dal termine siamo primi è di più non si poteva davvero chiedere. C’è un’ultima partita, tosta, con il Cesena, prima della lunga sosta e dovremo cercare di affrontarla con la voglia di vincere per chiudere il girone così come lo abbiamo iniziato: con i tre punti”.

LASCIA UN COMMENTO

*