Senza Obbadi Marquez “play” e’ una soluzione

Con la Fiorentina i piani sono saltati dopo l’infortunio di Obbadi. Tuttavia l’esperimento tattico del 4 3 1 2 ha una sua logica. Due punte (Toni-Lopez), il trequartista (Tachtsidis) e il franco algerino davanti alla difesa, seppur per pochi minuti, hanno convinto. L’ex Monaco garantisce maggior dinamismo e accorcia spesso le distanze con soluzioni sempre gradevoli ed appropriate. L’infortunio e’ davvero un peccato perché il rombo di centrocampo – con Hallfredsson sulla sinistra e Ionita sulla destra – era ben assortito. Una soluzione tattica che comunque potrebbe essere riproposta anche senza Obbadi se si provasse a giocare la carta Marquez al suo posto. I piedi educati e l’intelligenza tattica del messicano accompagnerebbero sviolinate di classe e aumenterebbero il fosforo della mediana scaligera. E libererebbe una maglia da titolare per un altro centrale di difesa: Marques o Rodriguez. Perché no?

Michele Coratto

CONDIVIDI
Michele Coratto
Michele Coratto si diploma al Liceo Classico “Scipione Maffei” e si laurea in Scienze della Comunicazione a Verona. Giornalista dal 2011, collabora con la Redazione Sportiva de L'Arena ed è Direttore Responsabile di Hellas News.

LASCIA UN COMMENTO

*