Setti: “Costruiamo il Verona del futuro”

Le dichiarazioni del presidente gialloblù, Maurizio Setti, rilasciate dal ritiro di #Racines2014 ai microfoni di Telenuovo.

UN CAMPIONATO DIFFICILE
“Sarà una stagione molto più difficile rispetto allo scorso anno, dovremo giocare un campionato dove si affermeranno, una volta di più, le società e le squadre che stanno lavorando bene. Sarà fondamentale il gruppo che dovrà formarsi fra staff e calciatori vecchi e nuovi, inoltre la dirigenza si è molto consolidata in questi due anni”.

MERCATO, WORK IN PROGRESS
“Dopo la partita giocata contro il Sudtirol ho sentito Sogliano ed era nervosissimo. E’ come me, non è mai contento e vuole sempre cercare di migliorare. Il nostro obiettivo rimane la salvezza, va bene essere un po’ preoccupati, ma si sono viste buone cose, soprattutto nel primo tempo. Siamo solidi, credo che oggi siamo messi meglio rispetto allo stesso giorno dello scorso anno, dove avevamo in rosa molti calciatori che venivano dalla Serie B. Le qualità dei giocatori che si sono consolidati, unite a quelle di chi sta arrivando, stanno dando solidità. Per fare la differenza bisognerebbe trovare un fenomeno, siamo alla ricerca. Stiamo cercando di portare avanti trattative per dare ancora più solidità alla nostra squadra, in modo tale da avere stabilità e sostanza. Tanti calciatori di proprietà? Anche l’anno scorso abbiamo lavorato su dei prestiti con diritto di riscatto, mentre durante questo calciomercato abbiamo acquistato interi cartellini. Questo fa parte di un percorso, crediamo che i calciatori acquistati siano utili alla causa, magari restando con noi qualche anno, perché la categoria la possono fare bene. Chi può essere il calciatore rivelazione? Magari deve ancora arrivare (ride, ndr). Se dovessi fare un nome direi Zampano, che potrebbe diventare un calciatore importante in futuro”.

POTENZIALITA’ VERONA
“Abbiamo costruito tanto, ma possiamo realizzare ancora di più. Bisogna fare calcio nei posti dove si può realmente fare. Verona ci permette questo, è una piazza stupenda con un pubblico fantastico. Non fermiamoci qui, ma pensiamo che la squadra, ad oggi, è considerata una realtà di prima livello. Noi ci teniamo a fare bella figura, e vogliamo farla fare anche a Verona e ai suoi tifosi. Stiamo lavorando in quel senso e ci sono tutte le potenzialità per farlo. In Lega e al CONI siamo considerati e ben visti, ci consultano per le decisioni, ci chiedono consigli ed il percorso solido che stiamo facendo sta continuando e sta dando dei risultati. Non so come eravamo considerati prima della mia gestione, ma oggi siamo fra le prime 6-7 squadre del campionato italiano”.

PERCORSO GIOVANI
“La Primavera che si sta formando ha, nella sua rosa, qualche talento che si sta formando. Aver acquistato calciatori che oggi sono nelle giovanili ma che un domani potrebbero giocare in Serie A fa parte di un percorso”.

Fonte: Ufficio Stampa Hellas Verona FC

LASCIA UN COMMENTO

*