Setti: “In futuro l’Hellas potrà lottare per un posto in Europa League o per una finale di Coppa Italia”

Setti intervistato dal Corriere dello Sport Stadio ha dichiarato: “Ho preso l’Hellas in B e l’ho portato subito nella massima categoria. Ora illudere i tifosi dicendo che un giorno lotteremo per le prime posizioni non è corretto. In futuro io penso che una società come la nostra potrà lottare al massimo per una finale di Coppa Italia o per una posizione che garantisca l’accesso all’Europa League. Troppa distanza economica tra noi e i top team. Risultati più rosei non sono possibili. La volonta mia e della Società è quella di creare un centro sportivo, crescere talenti in casa e trovare ogni tanto il colpo fortunato di mercato, tipo Iturbe. Juancito è stato per noi importantissimo. Ora è alla Roma e sono contento per lui. Sabatini l’ha fortemente voluto e in poche ore ha chiuso l’operazione per portalo in giallorosso. Inizialmente la Juventus aveva un certo vantaggio ma poi ha tergiversato e noi abbiamo deciso di avvallare l’offerta del club capitolino. Nelle operazioni di mercato Sogliano è unico. Con lui ho un rapporto particolare: ci sentiamo molte volte durante una giornata e ci scambiamo un’enormità di informazioni. Un esempio? Dopo averlo visto in azione ai Mondiali, gli ho consigliato Marquez e lui ha saputo chiudere la trattativa con grande maestria. L’Hellas di quest’anno è un buon mix di giocatori esperti e di giovani: tra questi ultimi vedo molto bene Ionita e Sala, due pedine di sicuro valore e affidamento”.

LASCIA UN COMMENTO

*