Setti: “Vogliamo crescere ancora”

Burnley (INGHILTERRA) – Le dichiarazioni del presidente gialloblù, Maurizio Setti, rilasciate ai microfoni di Telenuovo al termine del test match Burnley-Hellas Verona.

BURNLEY-HELLAS VERONA, CONSIDERAZIONI
“Anche l’anno scorso abbiamo perso una partita quando siamo andati all’estero. Poi abbiamo fatto un buon campionato, dunque speriamo sia di buon auspicio. Cosa è successo contro il Burnley? Eravamo un po’ stanchi, mentre loro fra una settimana inizieranno il campionato e pressavano molto, fattore che abbiamo sofferto particolarmente. C’è tempo, dobbiamo essere pronti per la prima giornata di campionato”.

TURF MOOR, CHE STADIO
“Mi ha emozionato, perché nella tua testa vorresti pensare a Verona con uno stadio così, per permettere ai nostri tifosi di poter dare ancora più calore alla squadra. Per il resto è stato un bello spettacolo”.

TESORO RAFA MARQUEZ
“Il suo arrivo ha portato in alto il prestigio del Verona a livello internazionale. Lui darà sul campo tutta la sua esperienza alla squadra, credo che stia dimostrando come il campione sia anche un esempio di umiltà. Sa stare al suo posto, e questo fa e farà la differenza durante l’anno. Rafa Marquez una mia idea? L’ho visto al Mondiale e ho chiamato Sogliano. Nella nostra testa pensavamo ad un calciatore che potesse avere le stesse caratteristiche di Luca Toni, un uomo di esperienza che avesse il giusto entusiasmo. Rafa Marquez ha dimostrato tutto ciò durante la Coppa del Mondo in Brasile, poi ci abbiamo provato ed è andata bene. Ne sono certo, questo calciatore ci darà tanto apporto per far crescere i giovani e per migliorare la concentrazione di tutta la nostra fase difensiva”.

HELLAS VERONA, UN BRAND MONDIALE
“L’acquisto di un calciatore della caratura di Marquez ci ha dato un grande riscontro. C’è stata una riconoscenza internazionale che il Verona non aveva mai avuto, speriamo sia solo l’inizio. Dobbiamo far capire al sistema calcio cosa è e cosa vuol dire Verona, quanto è bella la città e quanto è emozionante giocare al Bentegodi. Inoltre, l’acquisto di un calciatore di livello internazionale potrebbe aiutarci a farne arrivare altri. Verona può veramente diventare un piazza appetibile, i campioni ci aiutano a crescere”.

MERCATO LUNGO
“Il mercato non è finito, continuiamo a setacciare e a cercare di capire cosa può servire o mancare al Verona. Pian piano faremo il necessario, e non credo arriverà un altro calciatore della caratura di Rafa Marquez. Non è facile per la nostra società fare tutti i giorni degli acquisti del genere, stiamo con i piedi per terra. Abbiamo in mente dei nomi di calciatori che possano essere già utili alla nostra squadra, e che in prospettiva potrebbero diventare qualcosa di importante, perché vogliamo costruire una squadra che duri nel tempo. Domenica 10 agosto assisterò alla Community Shield fra Arsenal e Manchester City, ma non centra niente col mercato”.

Fonte: Ufficio Stampa Hellas Verona FC

LASCIA UN COMMENTO

*