Si chiude in perfetta parità la gara tra Verona e Cagliari

La 10^ giornata del campionato di serie A vede scendere in campo Hellas Verona e Cagliari. 

Inizia la contesa e sembra regnare l’equilibrio tra le due squadre, ma al minuto 7 i gialloblù passano in vantaggio con Di Carmine dopo aver colpito nella stessa azione due pali. L’arbitro però annulla grazie all’aiuto del VAR per una posizione di fuorigioco. 

Vantaggio scaligero che però arriva al 21esimo: bella ripartenza a servire in profondità Faraoni che cavalca sulla fascia e serve una palla che Mattia Zaccagni insacca alle spalle di Cragno. Vantaggio meritato per il Verona.

Nella ripresa mentre i gialloblù protestano per un presunto contatto falloso in area ai danni di Zaccagni lasciano troppa libertà a Marin che porta a spasso la nostra difesa ed insacca la retro della pareggio. 

Ora sono gli ospiti a tenere le redini del gioco cercando di mantenere palla. Qualcosa non convince mister Juric che al 54esimo toglie Lazovic e Tameze inserendo Lovato e Salcedo.

Passano i minuti e l’Hellas fatica tremendamente a gestire la gara, lasciando tutto nelle mani del Cagliari. Juric ne cambia altri due: Colley per Zaccagni e Favilli per Di Carmine. 

Si corre verso la fase finale della partita e i nostri sembrano essere tornati in gara e cercano di trovare la zampata decisiva, che però non arriva nonostante due ghiottissime occasioni.

Si chiude in parità una gara in cui le due squadre si sono alternate a livello di gioco; il pareggio è il giusto risultato al termine dei novanta minuti. 

Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*