Siligardi: “Mi manca il gol. Esterno di sinistra? Posizione nuova”

Le dichiarazioni di Luca Siligardi a Radio Bellla&Monella:

“Da Frosinone in poi sono cambiate tante cose. Abbiamo un’idea di gioco nuova che stiamo perfezionando. Con l’Empoli non sono arrivati i tre punti ma la prestazione e’ stata confortante. La risposta è stata all’altezza e questo è quello che conta. Siamo stati più offensivi e siamo riusciti a creare 7/8 palle gol il che non è poco. Con i toscani ho disputato una buona gara e ne sono contento, purtroppo però non è coincisa con la vittoria. Però in questi giorni a Peschiera stiamo affrontando nuove logiche sgombrando la testa dai vecchi retaggi. Abbiamo abbandonato lo sconforto delle prime 14 gare e con Del Neri e’ iniziato un nuovo campionato. Arriviamo al Milan con una settimana in più insieme al nuovo Mister e siamo fiduciosi. Nel Verona ci sono buoni margini di miglioramento. Andiamo a San Siro compatti speranzosi di imporre il nostro gioco e strappare punti. Sono d’accordo con Vivianiquando afferma che questa può essere la volta buona per strappare la prima vittoria al Meazza. Incontriamo un Milan un po’ in difficoltà ma che di sicuro vorrà riprendersi davanti al proprio pubblico. Personalmente sono sempre stato abituato a giocare a destra, dove potevo accentrarmi ed andare al tiro ma mi sto abituando anche sulla mancina dove posso arrivare con regolarità al cross. Nasco come esterno ma con le esigenze dei tecnici che mi hanno allenato ho imparato a fare molti ruoli in attacco. Mi trovo bene sia nelle 3 punte che nelle 2. Qui a Verona mi manca il gol ma spero di sbloccarmi il prima possibile. Soprattutto per regalare delle gioie ai nostri tifosi, davvero splendidi. Sono convinto che il lavoro presto pagherà e torneremo alla vittoria”.

LASCIA UN COMMENTO

*