Siligardi: “Voglio arrivare in alto con questi colori”

Oggi e’ stato il giorno di Luca Siligardi, presentato alla stampa nel ritiro di Racines. Ecco le sue dichiarazioni:

“LE MIE PRIME IMPRESSIONI

«Le mie prime impressioni? Essere al Verona per me è una grande occasione, perché arrivo in una società importante che negli ultimi anni ha fatto benissimo, con una tifoseria incredibile. Penso di essere arrivato in una squadra con un allenatore e un modulo che possono esaltare la mie caratteristiche. Il mio arrivo dal Livorno? Sono stato bene a Livorno, dua anni importanti che mi hanno dato fiducia. Adesso cerco di fare il salto in Serie A col Verona, questo mi stimola tanto. È un progetto importante, mi hanno proposto un contratto di tre anni, facendomi capire che credono in me.Cosa mi ha detto Mandorlini? Appena arrivato mi ha dato il benvenuto, poi sto imparando i movimenti che chiede, pian piano mi sto adattando sia ai compagni che agli schemi. Un messaggio per i tifosi? L’unica cosa che posso dire è che farò il possibile per impegnarmi e rispettare la maglia. Vedere 4mila persone alla presentazione è stata un’emozione più unica che rara».

 

PENSIAMO A SALVARCI, POI SI VEDRA’

«Cosa mi aspetto da questa stagione? Spero di arrivare più in alto possibile, spero di giocare con più continuità anche se so che sarà dura, perché ci sono molti compagni forti. Voglio cercare di fare bene e dare il massimo. Noi siamo tutti a disposizione, cerchiamo di dare comunque sempre il massimo. E’ naturale che avere in squadra calciatori come Pazzini e Toni stimola davvero molto. A cosa punterà il Verona? Bisogna sempre andare piano, la salvezza è il primo obiettivo. Poi si vedrà».

 

IL MIO RUOLO E I COMPAGNI

«Il mio ruolo? Finora ho fatto l’esterno a destra, ma non ho nessun problema a coprire la tre quarti, mi metto a disposizione per qualsiasi tipo di ruolo. Sono nato esterno d’attacco però negli ultimi anni ho fatto sia seconda punta che il trequartista. Nel calcio di oggi c’è da sacrificarsi molto ed essere bravi a fare entrambe le fasi. Come sto fisicamente? Mi sto rimettendo, i carichi di lavoro sono importanti ma finora sta andando bene, sono contento di come sta reagendo il ginocchio. Il primo test? C’è molto entusiasmo, essendo uno dei nuovi respiro questo clima importante. Cerchiamo di fare bene e di fare quello che ci chiede il mister, queste sono le cose più importanti. Un commento sui compagni? Li sto conoscendo tutti, in molti hanno già tanta esperienza in Serie A. Jankovic e Gomez hanno corsa, così come Sala. Nel gruppo mi trovo bene, tutti i compagni sono disponibili e ci si aiuta a capire gli schemi del mister»”.

Fonte: hellasverona.it

LASCIA UN COMMENTO

*