Sorprese tra i giovani in ritiro

Damiano Conati 

Da Boni a Badan, da Guglielmelli a Tupta. Passando per Vencato. Sono loro le vere sorprese Under del ritiro. 

Innanzitutto non c’è Pippo Boni (95). È rientrato dall’ottimo prestito al Prato in Lega Pro e sembrava dovesse andare in ritiro con la prima squadra. Invece è arrivata per lui una nuova proposta e il Verona ha deciso di lasciarlo andare. 

C’è invece Andrea Badan, terzino sinistro del 1998, età da Primavera. Badan ha già esordito in prima squadra, nel dicembre scorso in Coppa Italia, il giorno del debutto di Delneri sulla panchina gialloblù. Esordio che fu sfortunato perché arrivò un infortunio muscolare dopo appena 40 minuti di gioco. 

Nicola Guglielmelli (97) non ci sarà. Non ha ancora recuperato dal brutto infortunio che l’ha bloccato la stagione scorsa. La società ha optato per non portarlo in ritiro e si apre per lui adesso la possibilità di essere ceduto nelle categorie minori. 

Tupta invece si trova nuovamente catapultato in prima squadra in attesa del recupero di Wszolek. Lo slovacco del 98 andrà a rinforzare la batteria di attaccanti esterni che in questo momento è il miglior reparto a disposizione di Pecchia.

Infine per coloro che pensavano che il vice allenatore Nicola Corrent fosse l’unico veronese del gruppo, diciamo che quest’anno ce n’è un altro. È giovanissimo (98) ed è stato acquistato nell’estate 2014 dall’Olimpia Ponte Crencano: lui è Enrico Vencato e sarà il terzo portiere del Verona, per lo meno per il ritiro di Racines.

CONDIVIDI
Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

*