Staff tecnico inadeguato: impossibile non ricordare Salvioni

Michele Coratto

Passi pure l’ingaggio dell’amico Nicola Corrent, serio professionista e sentimentalmente legato all’Hellas Verona, ma il contratto a Righi che significato ha? Chi è costui? Un po’ giornalista, un po’ tecnico delle categorie dilettantistiche felsinee. Di sicuro non è il Righi di “Amici miei”. Forse dai film dell’eccellente regia di Mario Monicelli, si è cercato di pescare il Genio incompreso, l’autentico jolly soffiato da Fusco alla concorrenza della Cadetteria..

Un Verona che pare essere costruito su fondamenta friabilissime perché alimentato da zero esperienza zero. Barresi-Toni da una parte, Pecchia-Corrent dall’altra, con Righi trait d’union, rappresentano meno del minimo sindacabile per un Hellas a chiacchiere ambizioso. 

Intuizioni o meno di Fusco, questo staff appare assolutamente insufficiente. Curriculum inesistenti e solo esoneri i biglietti da visita. Questo è quanto apparecchiato dalla Società di via Belgio per guidare l’Hellas che verrà. 

Sembra di tornare indietro nel tempo quando l’allora Amministratore Unico Giambattista Pastorello ingaggiava lo sconosciuto Valter Salvioni, poi esonerato. 

E i soldi del paracadute? Ma certo, nessun dubbio, serviranno per allestire una rosa di prim’ordine, verrebbe da pensare… 

Aspettando allora i “colpi” di mercato di Fusco (a proposito, colpi di mercato che potranno verificarsi anche in uscita, con le cessioni di Gollini, Ionita, Helander e Viviani…), in tutta onestà mi sento di bollare la scelta dello staff tecnico come assolutamente inadeguato. Con queste premesse risalire sara’ una chimera. 

CONDIVIDI
Michele Coratto
Michele Coratto si diploma al Liceo Classico “Scipione Maffei” e si laurea in Scienze della Comunicazione a Verona. Giornalista dal 2011, collabora con la Redazione Sportiva de L'Arena ed è Direttore Responsabile di Hellas News.

2 COMMENTS

  1. effettivamente sembra di essere tornati indietro nel tempo(pastorello-salvioni)
    speriamo di non ripetere quello che è successo dopo……

LASCIA UN COMMENTO

*