Toni cerca l’acuto al “Franchi”

Segnare oggi al “Franchi” significherebbe moltissimo. Guasterebbe i piani della sua ex squadra, supererebbe Mascetti in cima ai goleador dell’Hellas di A e consoliderebbe il primato del 2015 che lo vede miglior marcatore con dieci gol davanti a Icardi e Menez, fermi ad otto. Il ruggito di Luca Toni è pronto ad intonarsi nel catino viola contrapposto al più quotato, ma solo per i soldi spesi, Mario Gomez. Tra il tedesco e Toni c’è un abisso: Luca segna e gioca senza sosta, Mario viene da un brutto infortunio e ogni tanto sottoporta si inceppa. Tutto è pronto dunque: il centravanti emiliano vuole cecchinare i viola e aumentare il rimpianto di averlo fatto partire.

LASCIA UN COMMENTO

*