Toni: “Finché avrò questa voglia continuerò a giocare”

Le dichiarazioni dell’attaccante gialloblù, Luca Toni, rilasciate al termine della sfida Udinese-Hellas Verona.

300 GOL? E’ STATA UNA GIORNATA PERFETTA
“I 300 gol tra i professionisti? E’ stata una giornata perfetta, ci tenevo a raggiungere l’obiettivo e a vincere questa partita con una rete importante. Sono riuscito ad arrivare fino a qui e ora, insieme alla società, metterò la maglia celebrativa, che racchiude tutti i gol che ho fatto in tutte le squadre in cui ho giocato, in vendita per beneficenza: il ricavato sarà devoluto interamente a un ospedale pediatrico. “Menga poc”? Sono cresciuto in montagna, a Serramazzoni, questo termine, presente sulla maglia, significa “mica pochi”. Sono molto legato alla mia terra, ed era giusto festeggiare nel dialetto modenese, con una t-shirt che dedico a tutti i tifosi che mi hanno accompagnato in questi anni. Gli stimoli per continuare? Io sono partito dalla C1, giocavo a Modena. Andavo al campo sempre con il sorriso per cercare di migliorarmi, anno per anno, con tanta voglia. Anche adesso mi piace divertirmi, sentire l’adrenalina della domenica, e finché avrò questa voglia e sentirò queste emozioni continuerò ad allenarmi. Il più bel gol di questi 300? Ogni rete è speciale, dal primo gol fino a quelli realizzati al Mondiale del 2006. Ho segnato in Italia, in Germania, ho battuto record e vinto una Scarpa d’Oro. Scegliere solo un gol non è giusto”.

A UDINE GRANDE GARA, NON ABBIAMO MAI MOLLATO
“A Udine abbiamo fatto una grande gara, siamo andati in svantaggio ma non abbiamo mollato e siamo riusciti a ribaltare il risultato. Voglio fare bene e salvare il Verona. Nel nostro campionato ci sarà da soffrire, prima della pausa natalizia ci sarà il derby contro il Chievo per tornare a volare. Speriamo di fare un gran risultato, che riporterebbe l’entusiasmo di poco tempo fa. Avevamo abituato bene i nostri tifosi, la Curva ci è sempre stata vicina, ma è normale che dopo una stagione come quella dello scorso anno poteva sembrare tutto dovuto. Siamo ripartiti, non è mai facile, abbiamo cambiato tanti calciatori e siamo in linea con il nostro obiettivo, perché il Verona si deve salvare. La polemica è normale, ma questa è la vittoria del gruppo, che ci porta a 17 punti”.

IO E DI NATALE
“I nostri gol? Abbiamo parlato prima, se facciamo gol ancora noi vuol dire che la gioventù non va proprio forte (ride, ndr). Si scherza, ma bisogna cambiare mentalità nel calcio italiano e puntare sui ragazzi più giovani, altrimenti si rischiano di perdere altre posizioni nel ranking europeo. Totò è forte e ha fatto una grande partita. Noi dovevamo fare i 3 punti per ripartire: ne avevamo bisogno”.

Fonte: Ufficio Stampa H. Verona FC

LASCIA UN COMMENTO

*