Tosi, tra sinergia e strategia di mercato

Dopo Borghetto, Doro, Baniya, Guglielmelli e A.Cherubin, finalmente un’operazione al contrario sull’autostrada Verona-Mantova.

Il Verona ha depositato il contratto di Federico Tosi, difensore centrale classe 2002. Arriva dal Mantova, dove a 16 anni ha già esordito in Serie D e dove è diventato titolare inamovibile. Dopo il suo acquisto, l’Hellas ha deciso di lasciarlo in prestito alla squadra satellite mantovana per continuare il suo processo di crescita.

Il suo acquisto, oltre che confermare la stretta sinergia tra le due società di Setti, è anche strategico. Infatti, se il Mantova andrà in Serie C, come suggerisce oggi la classifica, passerà il suo stato di società dilettantistica a quello del professionismo e tutti i suoi tesserati entreranno in regime di svincolo. Uno come Tosi fa già gola a parecchie squadre di A e B e quindi, per evitare di perderlo a gratis in estate, ecco la cessione al Verona e la certezza che nessuno lo potrà soffiare a Setti a parametro zero.

LASCIA UN COMMENTO

*