Tutte le spine di Sogliano

Le trattative per le punte si fanno complicate per il direttore scaligero, alle prese con alcune difficoltà non preventivate che rallentano l’acquisizione dei nuovi prospetti da inserire in rosa.

LOPEZ: il talento bianconero vede solo gialloblù e sta facendo di tutto per convincere l’Udinese a farlo partire. Udinese che però, nonostante non abbia alcun problema ad accontentarlo, sarebbe disposta a privarsene solo sulla base di un prestito secco o di un riscatto del cartellino a cifre molto alte. A queste condizioni l’affare appare difficile.

EVANGELISTA: l’accordo di massima con il San Paolo c’è già, si tratta solo di smussare qualche differenza tra domanda ed offerta e farlo approdare alla corte di Mandorlini. Tuttavia, sul fantasista carioca grava il contenzioso tra San Paolo e Desportivo Brasil che si contendono il suo cartellino vantando diritti (veri o presunti è tutto da verificare) sulla proprietà del giocatore. In questo caso Sogliano non può attendere all’infinito perché il 31 agosto inizia la nuova stagione.

VILLALBA: la pista più battuta ad inizio calcio mercato ora sembra finita nel dimenticatoio. Pretattica? Di sicuro il costo del giocatore, valutato dal San Lorenzo 4 milioni di euro, non favorisce i contatti con il Verona che chiede un prestito con diritto di riscatto o uno sconto sulla richiesta inziale. L’operazione, finita in naftalina, potrebbe infiammarsi nuovamente gli ultimi giorni di mercato, con Sogliano che potrebbe piazzare la zampata.

BOTTA: l’esterno nerazzurro all’Inter è chiuso da Alvarez e facilmente verrà ceduto. L’Hellas ha timidamente chiesto notizie e si è accodato a Torino, Cagliari e Chievo per provare a strapparlo. L’impressione è che i gialloblù siano interessati ma anche che Ruben non rappresenti una primissima scelta.

LASCIA UN COMMENTO

*