Vergogna

“A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca” diceva Giulio Andreotti. Fa riflettere la scelta di chiudere la Curva Sud all’indomani della decisione di vietare la trasferta di Napoli ai tifosi gialloblù. Seppur in possesso di tessera del tifoso. Ma che mondo del calcio è questo? Quale fine udito si è sintonizzato sulle frequenze di fantomatici “uh uh” razzisti non ascoltati da normali orecchie umane? E ancora: perché si insiste nel voler tacciare per l’ennesima volta Verona sotto il segno della discriminazione razziale? Decisioni senza senso che producono unicamente la disaffezione della gente dagli stadi. Una decisione doppiamente vergognosa perché, tra l’altro, il ghanese rossonero l’ha fatta franca e non è stato punito per il chiaro gesto provocatorio delle tre dita. Gesto che, ricordiamolo ancora una volta, non ha fatto seguire alcuna reazione eclatante da parte del pubblico di fede gialloblù del Bentegodi. Vergognoso.

LASCIA UN COMMENTO

*