Vincere a tutti i costi non paga

Il Genoa è arrivato a Verona chiuso in difesa, organizzato in ogni reparto e preparato ad ogni evenienza. A Ballardini bastava lo 0-0 e non aveva preparato nulla per vincere la gara. Soltanto qualche ripartenza. Atteggiamento tale e quale all’Hellas di Sassuolo, dove i gialloblù si sono presentati con difesa ordinata e gioco in contropiede.

DELNERI DOCET

Buone prove, tanto impegno e occasioni, ma l’avversario passa con il minimo sforzo. È successo almeno in una decina di occasioni due stagioni fa, si sta ripetendo di nuovo. Un copione prevedibile, considerando che la rosa gialloblù è composta da una dozzina di ragazzini, alcuni dei quali devono ancora iniziare a farsi la barba, e non sono pronti per gestire le pressioni o per arrivare mentalmente carichi a sfide importanti. Un punto con Bologna e uno col Genoa, le avrebbe tenute più vicine e permesso ai ragazzi di Pecchia di allungare a undici punti, con una classifica diversa. Questione di esperienza.

Con la Spal le pressioni saranno tutte per i ferraresi. Vuoi vedere che stavolta ci va bene?

D.Con.

LASCIA UN COMMENTO

*