Zigoni: “Verona, non si può pretendere la luna”

Il Verona di Andrea Mandorlini continua a stupire, stabile in una zona di classifica decisamente nobile, alla pari della Fiorentina e a due punti dall’Inter. La redazione di Tuttomercatoweb.com ne ha parlato con un grande ex scaligero come Gianfranco Zigoni: “È una buona classifica, non si può pretendere la luna ma sicuramente sta facendo un buon campionato. Manca sicuramente qualcosina, Toni ha un anno in più e quest’anno sta facendo più fatica. Se avesse vinto avrebbe agganciato l’Inter, ma nel calcio i se e i ma non vanno contati. Ora possono anche permettersi di speculare con le grandi, di portare a casa anche un pari. Spero che si sblocchi Toni e non solo su rigore”.

Cosa manca a questa squadra per il definitivo salto di qualità?
“Da quel che ho visto io, non si può pretendere più di quello che stanno facendo con questa rosa, anche perché non credo che la società abbia tutto questo denaro da investire. Per un campionato dignitoso va anche bene così. Se dobbiamo cercare cosa manca, magari servirebbe un centrocampista forte. In questo momento fanno fatica tutte le big e al Verona non manca niente: ha un grandissimo pubblico, una grande piazza e una bella squadra. Può crederci fino alla fine. Magari servirebbe un attaccante più giovane di Toni per dargli il cambio, anche Nenè ieri ha fatto bene. E poi serve un difensore forte”.

Questa sera un’altra sua ex squadra, la Juventus, gioca contro l’Olympiacos. E lei in maglia bianconera ha già segnato ai greci nel 1967…
“All’andata non avevo giocato perché ero infortunato, al ritorno ho giocato e ho segnato il primo gol, regalando l’assist per il 2-0. Vediamo cosa riesce a fare questa sera questa Juve che dicono sia fatta di fenomeni. Credo che anche la Juve, per diventare fortissima, abbia bisogno di un difensore forte. Forse potrebbe esserlo Barzagli, se non fosse sempre infortunato”.

Fonte: tuttomercatoweb

LASCIA UN COMMENTO

*