Setti ascolta Fusco e pensa alla coppia Marchetti-D’Amico

“A Setti ho dato un consiglio fin dal primo giorno: completi l’organigramma societario. Aggiunga una figura di comando, un dg, com’è stato Giovanni Gardini. Per un presidente che non ama esporsi è determinante avere un riferimento di quel tipo”. Parole di Filippo Fusco che vanno a confermare la tesi già esposta da Hellasnews qualche giorno fa (http://www.hellasnews.it/marchetti-verona-vedremo-decisione-dopo-i-play-off/): Marchetti e D’Amico possono convivere. Uno direttore generale con esperienza da vendere in B, sagacia e ottima organizzazione. L’altro giovane e rampante, già visionatore e cresciuto all’ombra di una vecchia volpe come Fusco. L’accoppiata potrebbe davvero essere vincente e potrebbe far fare al Verona un grosso salto di qualità.

D.C.

LASCIA UN COMMENTO

*