Al bar dello Sport. 4 ciacole sulla Serie A

Diceva il saggio al bar dello Sport: “Che sodisfasion bater la Juve!”. E lo è per davvero. Negli ultimi anni poi per bianconeri al Bentegodi mai una gioia: i 2 gol di testa di Juanito Gomez in fotocopia in due stagioni di fila in pieno recupero, l’ultimo gol della carriera di Toni col cucchiaio, l’unodue micidiale di un anno fa della banda terribile di Juric firmato Borini-Pazzini. E stasera si ritorna. Il saggio si beve il grappino già al sabato mattina presto per stemperare la tensione: “L’è na setimana che son agità e dormo poco par sta partia!”.
Il calendario presenta oggi anche uno Spezia-Parma da ultima spiaggia e un Bologna-Lazio che contrasta nella testa del Verona tra le velleità europee dei gialloblù e il bisogno di sentirsi salvi del tutto. Due bei parreggetti pomeridiani non sarebbero male.
Domani si comincia sull’ora del pranzo con l’Atalanta che dovrà vincere in casa della Samp, anche se le scorie negative del post Real Madrid potrebbero farsi sentire. Crotone-Cagliari puzza di tragedia e conta poco per il Verona, mentre è molto più significativa Udinese-Fiorentina. “Un ponto a testa, l’è meio che 3 tuti en un colpo a una sola”, ripete il saggio. Teniamo friuliani e toscani lontani dalle nostre zone. E speriamo che anche l’Inter faccia il suo dovere battendo il Genoa. Alle 18 di domani il derby della Campania. “Se se podesse, sarea meio che le perdesse tute e do”, già, perché il Napoli non è lontano sopra e il Benevento è meglio che rimanga lontano sotto.
Si chiude con i due posticipi. In Roma-Milan che vinca il migliore. In Torino-Sassuolo il saggio punta sui granata: “Col Sassuolo se sughemo l’ottavo posto. Se no el fa mia punti, l’è sempre meio”.
E adesso aspettiamo stasera. Un capitano coraggioso da Spalato, una squadra e un’intera città contro Cristiano Ronaldo. Chiude il saggio del bar dello Sport: “Solo sugar partie come quela de stasera, fa capir che questa qua l’è la vera dimension del Verona! No la B, la C, i Pecchia e i Grosso. Avanti grande Hellas. Batti la vecia signora!”.

Damiano Conati

Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*