Bagliori di Luna sulla mancina

Giulio di Feo della Gazzetta dello Sport, tesse le lodi del neo esterno difensivo mancino Antonio Luna. Sull’acquisto dell’Hellas racconta: “Luna accoppia il furore offensivo classico degli esterni spagnoli ad una grande solidità in fase difensiva, ha doti atletiche da fondista e piedi morbidi per crossare”.
“Il Verona – continua Di Feo – inseguiva da maggio il talento andaluso e si porta a casa uno a cui pronosticano la ‘banda izquierda’ della Spagna fin da ragazzino. Il mondo gli accende i riflettori addosso il 19 maggio 2010. In quel periodo Luna gioca nel Siviglia e nella finale di Coppa del Re, il tecnico Alvarez lo schiera in fascia e lui ripaga con un figurone contro Ujfalusi, aiutando i suoi a battere l’Atletico per 2 a 0”.

LASCIA UN COMMENTO

*