Boninsegna: “l’Hellas è più squadra”

Palla a una leggenda. Roberto Boninsegna vede gialloblù, per ovvi motivi. «Da interista ed ex del Verona non posso che sperare che il Milan perda», la speranza del bomber senza tempo del calcio italiano, vicecampione del mondo a Messico 70.
Chi parte favorito fra Verona e Milan?
«È una partita difficile per entrambe. Mi sembra che Verona sia stata fatale al Milan diverse volte in passato, non mi sorprenderei più di tanto se dovesse accadere ancora».
Fra Mandorlini ed Inzaghi chi sceglie?
«Se fossi presidente di una società di calcio telefonerei a Mandorlini. Perché prima di tutto ha più esperienza, uno che ha lavorato così bene in questi anni non può che trasmetterti tanta fiducia».
La chiave tattica?
«Tante. Il Milan ha buonissimi giocatori, ma anche il Verona ne ha. Ed è soprattutto più squadra».
Scommetterebbe su Toni match winner?
«Qualche anno fa ci credevo poco, anche se fu una mia scoperta e lo convocai spesso nella Nazionale di C1. Giocava nel Fiorenzuola, quando correva ti dava l’impressione di poter cadere da un momento all’altro. Caracollava. Poi è diventato quel che è diventato. Un campione vero».
Il Milan quanto la convince?
«La squadra è forte, ma non sta attraversando un grandissimo momento. Qualche problema ce l’ha, come la mia Inter»

 

Fonte: L’Arena

LASCIA UN COMMENTO

*