Boyé-Parigini: gli esterni arrivano da Torino

Il Verona vuole Lucas Boyè. Il tecnico dei granata Mihajlovic ieri ha confermato in conferenza stampa che non vuole restare con soli tre esterni e che quindi per ora l’ala argentina non parte. 

Chiaro che, se il Torino piazzasse un paio di colpi in attacco, il primo a partire sarebbe proprio Boyè, con il Verona in pole.

Ma non finisce qui. I granata vogliono liberarsi di Vittorio Parigini, anche lui 1996 e quindi under. Dopo la disastrosa stagione scorsa, vissuta tra Chievo e Bari, il ragazzo ha perso la possibilità di avere un ruolo da titolare all’ombra della Mole e insieme al Torino sta cercando una squadra che possa dargli spazio e visibilità e farlo tornare il golden boy ammirato a Perugia tre stagioni fa.

Per Fusco Parigini non è una prima scelta e il diesse ha già rifiutato la proposta del Torino di inizio agosto. 

Parigini tuttavia potrebbe diventare la chiave per arrivare a Boyè: o entrambi o nessuno dei due. 

Se al Toro arrivassero dei rinforzi, il doppio affare potrebbe andare in porto per la felicità di tutti.

Se invece a Verona dovesse arrivare il solo Parigini si tratterebbe certamente di un ripiego per Fusco, che andrebbe a rimpinguare il reparto, senza però rinforzarlo come avrebbe voluto.

D. Conati

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

*