Bruni: “2 a 1 per l’Hellas”

Luciano Bruni, intervistato dal collega Alessandro De Pietro dell’Arena, ha parlato con lui del match contro il Palermo.

Luciano, che partita sarà?
«Il Verona parte favorito, ma condurre il gioco non è facile. In più il Palermo è una buona squadra e Iachini avrà preparato la partita pensando ad ogni sfumatura. Lo conosco bene».
Che avrà escogitato Iachini?
«Beppe è un grande allenatore, ci ho lavorato insieme al Piacenza. Io alla Primavera, lui con la prima squadra. Non è più solo un grande motivatore, inizia ad essere anche un tecnico esperto. Meritava la A pure dopo la promozione con la Samp. Beppe da giocatore non mollava mai. E così sono i suoi uomini».
Se l’aspetta in campo dall’inizio Saviola?
«È un grande giocatore, ma è arrivato da poco. Come Nico Lopez, anche lui mi piace. Di talento ne hanno, ma gli allenatori devono prima guardare agli equilibri di squadra».
Può ripetersi ad alti livelli il Verona?
«Le qualità ci sono, soprattutto in difesa è stata acquisita quell’esperienza che prima mancava. Marquez ha sistemato molte cose».
Chi vince al Bentegodi?
«Due a uno per il Verona, ma saranno tre punti di sofferenza per colpa del mio amico Beppe».

LASCIA UN COMMENTO

*