Capitan Pazzini, è la tua stagione!

L’avventura in gialloblú di Giampaolo Pazzini ha inizio due anni fa. 

Voluto fortemente dall’amico Luca Toni, allora trascinatore e bomber indiscusso di quel Verona, si presentò alla piazza che lo accolse con entusiasmo, pregustando una stagione importante per l’Hellas guidato da Andrea Mandorlini. 

Le cose non andarono così. Gli scaligeri retrocessero in B al termine di una stagione sciagurata, caratterizzata da una serie infinita di infortuni, errori gestionali, l’esonero di Mandorlini, l’inutile – col senno di poi – arrivo di Gigi Delneri.

Il Pazzo non riuscì ad essere decisivo e a ritagliarsi un ruolo importante in quel Verona, prima ostacolato dall’importante presenza di Luca Toni e in seguito da una condizione fisica precaria, a causa di un fastidioso infortunio ad una caviglia.

Al termine di quella stagione le premesse per una separazione tra l’attaccante e il club c’erano tutte, con importanti sirene di mercato che lo vedevano accostato a molti club di serie A. 

Non andò così. 

Il Pazzo si sentì in dovere di riparare in qualche modo a quella stagione-misfatto e decise di rimanere, rimettendosi in gioco in cadetteria, con l’obiettivo di riportare l’Hellas dove l’aveva trovato: in serie A.

Il resto è storia recente. Il Verona, guidato dal nuovo mister Fabio Pecchia, torna immediatamente nella massima serie, trascinato proprio dai gol del suo capitano e leader Pazzini che, dopo uno strepitoso campionato, si aggiudica il titolo di capocannoniere della serie B e mantiene la sua promessa, saldando il suo debito con la piazza.

Ora per l’Hellas e il suo capitano inizia una nuova avventura. Questo dovrà essere l’anno della consacrazione, dal momento che non saranno ammessi passi falsi. 

Troppo importante mantenere la categoria e dare il la ad un consolidamento sia sportivo, sia societario.

Il mercato sta consegnando ai gialloblù nomi importanti e si sta creando un bel mix tra giocatori giovani e d’esperienza ma una cosa è certa: ora più che mai l’Hellas ha bisogno dei gol e del carisma del suo “Pazzo” bomber gialloblù. Questa dovrà essere la sua stagione.

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*