Che fine ha fatto? Craig Davies, fallimento gallese in gialloblù

Arrivato a Verona nel gennaio 2006, il 20enne gallese Craig Davies si trovò subito catapultato in un mondo nuovo, dove a vincere fu la nostalgia.
Davies fu acquistato per pochi spiccioli dal diesse Sensibile dall’Oxford United, squadretta di metà classifica della “League two”, corrispondente all’attuale Serie D italiana. E da notare che Davies non era nemmeno titolare. L’esperienza in B nel Verona di Ficcadenti fu fallimentare: appena una presenza tra l’altro di una mezz’oretta contro il Brescia.
Da lì in poi è iniziato il suo girovagare: 17 squadre diverse dal 2007 ad oggi, praticamente più di una a stagione. Tutte tra la B, la C e la D inglese, con qualche annata importante anche in zona gol.
Oggi Davies ha 35 anni, ha giocato (poco) in D nel Mansfield Town l’anno scorso, ora ha attaccato gli scarpini al chiodo e non dimentica i 6 mesi in Italia, dove dice di essere cresciuto molto come giocatore e come uomo. L’hanno invece dimenticato i tifosi del Verona: troppo pochi 31 minuti per entrare nei cuori del popolo gialloblù.

Damiano Conati

Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*