Cittadella vs H.Verona 5-1

Stefano Pozza

Dopo il disastroso risultato di domenica scorsa conseguito contro il Novara, stasera é il turno di una partita difficile in casa del Cittadella.

Deve essere la gara non tanto del riscatto, ma quella che serve a dimostrare che con il Novara é stato un incidente di percorso. 
Inizia il match e bastano 20 secondi ai nostri per passare in vantaggio: Pazzini allarga per Romulo, parte in galoppata, la mette al centro, un difensore quasi si fa autogol costringendo Alfonso al miracolo, ma sopraggiunge il Pazzo che insacca da un metro l’1 a 0. 

La partita scorre con repentini cambi di gioco, con le compagini che si affrontano a viso aperto.

Al 18° il Cittadella pareggia, grave errore di Nicolas in uscita, Iori di testa insacca il gol. E bastano solo dieci minuti ai granata per passare in vantaggio: calcio d’angolo, la palla giunge al centro dell’area per Scaglia che insacca di testa. 

Le cose non vanno al meglio, e al 34° arriva il gol di Litteri su altro errore di Nicolas. Incredibile 3 a 1. Ma non é ancora finita: punizione per fallo sciocco di Bianchetti, Benedetti batte una bellissima punizione, il Verona crolla 4 a 1. Ottavo gol subito in una partita e mezza. 

Inizia la ripresa, e mister Pecchia dopo 7 minuti sostituisce: Siligardi per Ganz, Maresca per Valoti. Cambio di modulo logico per provare in tutte le maniere a rimettere in pista la macchina gialloblù. 20° fuori Luppi dentro Zaccagni. Al 36° arriva il 5 a 1 per i granata, con gol di Litteri, con altro grave errore di Nicolas.

È evidente che qualcosa non va: la difesa é improponibile, Nicolas colpevole su 3 gol subiti, Bessa e co appaiono stanco e poco lucidi. Per mister Pecchia servirà un lavoro duro, i meccanismi da rivedere, la difesa che necessita di un vero e proprio miracolo. Ci sarà da lavorare anche sul mordente e la concentrazione dei giocatori.

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*