Con una grande prestazione l’Hellas vince a Parma e sale a quota 12

La decima giornata del campionato di Serie A vede scendere in campo, nell’anticipo del turno infrasettimanale, Parma ed Hellas Verona.

Il Verona arriva da una sconfitta non meritata al Bentegodi e questa sera ha l’opportunità di riscattarsi contro un Parma forte ma con una infermeria affollata. Recuperato Veloso a centrocampo, mister Juric affida l’attacco alla coppia Stepinski- Salcedo.

Inizia la contesa e l’Hellas dimostra di voler dettare legge in casa degli avversari, e lo fa con il solito possesso palla teso a cercare pericolose azioni offensive. Al minuto 9 i gialloblù passano in vantaggio con un bellissimo tiro dal limite di Lazovic su cui il portiere Sepe non può nulla. Bellissima rete!

Il Parma è ora costretto a fare qualcosa in più, ma i nostri pressano in maniera incessante andando sistematicamente sul portatore di palla. Al 20esimo i locali si rendono pericolosissimi con Gervinho abile a sfruttare una azione confusa in area ma fortunatamente spara fuori dallo specchio.

È il Parma ora padrone del gioco con gli Scaligeri che cercano di controllare, ma faticano a salire. Nel finale di primo tempo i gialloblù si rendono ancora pericolosi con una grande incornata di testa di Kumbulla con un miracolo di Sepe che nega il possibile allungo ai nostri.

Prima dell’inizio del secondo tempo esce Salcedo ed entra in campo Mattia Zaccagni. Il Parma parte bene e dopo 3 minuti colpisce una traversa clamorosa con una bella azione.

La contesa torna ora ad essere equilibrata con azioni daentrambe le parti. Al 61esimo arriva il turno di Pessina che subentra a Verre, aumenta la densità nel centrocampo scaligero. 4 minuti più tardi Marco Davide Faraoni serve un cross splendido in area parmense, giunge Lazovic che va vicinissimo al raddoppio, ma spedisce palla fuori di pochissimo.

La partita è tesa, può succedere di tutto! I minuti scorrono e la stanchezza comincia a prendere il sopravvento. Nel finale Veloso resta a terra ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco, entra al suo posto Andrea Danzi.

Si chiude la contesa, il Verona guadagna 3 punti importantissimi, e lo fa con una grande prestazione in cui ha saputo lottare, soffrire e ben giocare.

FORMAZIONI UFFICIALI

PARMA: Sepe, Iacoponi, Dermaku, Karamoh, Brugman, Barillà (59 Hernani), Gervinho, Kucka, Darmian, Kulusevski, Pezzella (75 Sprocati). Allenatore: D’Aversa.

HELLAS VERONA: Silvestri, Rrahmani, Kumbulla, Gunter, Faraoni, Veloso (89 Danzi), Amrabat, Lazovic, Verre (61 Pessina), Salcedo (45 Zaccagni), Stepinski. Allenatore: Juric.

Arbitro: Gianluca Manganiello (Sez. AIA di Pinerolo).

Assistenti: Davide Imperiale (Sez. AIA di Genova), Luigi Rossi (Sez. AIA di Rovigo).

Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*