Cuore gialloblù: Darko Lazovic sul gradino più alto del podio

Sul gradino più alto del podio, per la prima volta in stagione, sale Darko Lazovic: è il 29enne esterno serbo il vincitore del Cuore Gialloblù in riferimento al match di sabato scorso al San Paolo fra Napoli e Hellas Verona. La sua grande percussione di 50 metri sulla fascia sinistra al 20′ del primo tempo, la successiva finta a rientrare che gli ha permesso di superare di slancio Manolas e di entrare in area di rigore hanno favorito una serie di tre tiri consecutivi in porta dello stesso Lazovic, di Pessina e di Stepinski, conclusioni sulle quali Meret – portiere del Napoli – si è dovuto letteralmente superare. Questa travolgente azione, unita a tante altre discese dirompenti sulla fascia sinistra nonché all’indomito spirito combattivo che da sempre lo caratterizza, sono valsi a ‘Lazo’ la prima posizione nelle preferenze espresse dai tifosi gialloblù sulle nostre Instagram stories. 

Al secondo e terzo posto si sono classificati Miguel Veloso e Amir Rrahmani. Ricordiamo che al primo classificato vengono assegnati 3 punti, al secondo 2 e al terzo 1.

 

CUORE GIALLOBLÙ – CLASSIFICA

12 Amrabat

9 Veloso 

5 Faraoni

5 Kumbulla

5 Rrahmani

4 Zaccagni

3 Lazovic

3 Verre

2 Pessina

1 Silvestri

VINCITORI DI GIORNATA 

1a – Hellas Verona-Bologna: Miguel Veloso

2a – Lecce-Hellas Verona: Mattia Zaccagni

3a – Hellas Verona-Milan: Valerio Verre

4a – Juventus-Hellas Verona: Miguel Veloso

5a – Hellas Verona-Udinese: Sofyan Amrabat

6a – Cagliari-Hellas Verona: Marco Davide Faraoni

7a – Hellas Verona-Sampdoria: Marash Kumbulla

8a – Napoli-Hellas Verona: Darko Lazovic 

Fonte: hellasverona.it

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*