Da un modulo ad un altro. Ma determinante sarà la condizione atletica

Andrea Mandorlini (Foto di Emiliano Beretta)

Con Gomez e Jankovic recuperati e il progressivo inserimento di Fernandinlaho, Mandorlini pensa al tridente. Il ritorno alle origini è un pensiero dolcissimo, con la possibilità di giocarsi anche la carta Lopez. Si va invece verso un’altra panchina per Saviola, soprattutto dopo il “niet” del tecnico a prendere in ipotesi un inserimento dell’argentino nel 4 3 3. “Saviola è adatto solo come secondo attaccante” – ha spiegato Mandorlini. In ottica Genoa, Hellas che dunque si appresta a cambiare nuovamente pelle dopo non aver avuto i benefici sperati dal cambio di modulo. Tuttavia, l’impressione è che più sugli schemi tattici, bisognerebbe concentrarsi sullo stato di forma dei gialloblù. In molti arrancano e non danno l’impressione di avere gamba per aggredire l’avversario senza concedere metri e retrocedere pericolosamente. Al “Ferraris” sarà vietato schiacciarsi: il 3 4 3 di Gasperini è molto insidioso e perdere terreno significherebbe andare incontro ad un’altra sconfitta.

LASCIA UN COMMENTO

*