E l’Inter? Una corazzata

E l’Inter? Si chiedono beffardamente i tifosi. In realtà l’accozzaglia di calciatori che ciclicamente militano nella compagine meneghina, spesso piena di buoni giocatori ma privi di collante, quest’anno non ci sono.

I nerazzurri viaggiano a ritmi altissimi e con Spalletti hanno trovato quella quadratura che forse dai tempi di Mourinho non si vedeva. Dura sarà per l’Hellas placare il tridente d’attacco Perisic-Icardi-Candreva, sulla carta in predicato di mettere a ferro e fuoco il Bentegodi.

Intensità e densità davanti alla difesa per complicare i piani ai nerazzurri, il cui unico punto debole potrebbe essere la presunzione. Il solo pensare a Souprayen che marca Candreva mette i brividi, ma perché mettere limiti alla provvidenza? I conti li facciamo al 90esimo.

LASCIA UN COMMENTO

*