Errare è umano, perseverare diabolico

di Michele Coratto

Alle cessioni illustri di Sala e Hallfredsson hanno fatto seguito arrivi di calciatori svincolati o in prestito. Tranne l'”appiedato” Emanuelson solo prestiti. Cosa sia cambiato rispetto ad un mese fa, quando il Presidente elogiava il lavoro di Bigon che aveva costruito una squadra con tutti tesserati di proprietà, proprio non si capisce. Perché se è vero che l’ultimo posto in classifica impone ragionamenti diversi, i prestiti secchi (Rebic, Samir, Marrone e Gilberto su tutti) non servono proprio a nulla. Bocciata (dai pessimi risultati) la campagna estiva, ora non si programma il futuro. A giugno si ripartira’ senza aver posto solide basi. Esattamente come un anno fa quando si tergiversò oltre il limite, nonostante la salvezza raggiunta anzitempo permettesse di pianificare in anticipo la nuova stagione. Invece si procrastinarono le operazioni di mercato. Giusto o meno che fosse, Sogliano venne ufficiosamente messo alla porta tardissimo (prima dell’ultima gara di campionato con la Juventus) e il club di via Belgio perse tempo preziosissimo. “Non c’è da preoccuparsi – dichiarò Setti – di calciatori ce ne sono a tonnellate”. Certo, caro Presidente, ma non tutti sono buoni. E quest’anno ce ne siamo accorti, Lei compreso. No, forse Lei no. Altrimenti non si spiegherebbe per quale motivo stia rifacendo i medesimi errori. La retrocessione già a gennaio (non matematica ma verosimile), avrebbe richiesto una gestione diversa della campagna acquisti. Se la Società crede nei ragazzi arrivati, Bigon avrebbe dovuto staccare più opzioni di riscatto. Invece a giugno i vari Samir, Marrone, Gilberto e forse Furman torneranno ai loro club di appartenenza e il Verona rimarrà con un pugno di mosche. No Presidente, non si fa così. In questo modo si prendono in giro i tifosi che continuano a dimostrare enorme attaccamento alla squadra. Se è mal consigliato, inverta la rotta e sostituisca gli artefici della stagione fallimentare. Il “fio” pagato non le è sufficiente? 

Michele Coratto
Michele Coratto si diploma al Liceo Classico “Scipione Maffei” e si laurea in Scienze della Comunicazione a Verona. Giornalista dal 2011, collabora con la Redazione Sportiva de L'Arena ed è Direttore Responsabile di Hellas News.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*