Esuberi: capolavoro di Fusco

Damiano Conati

Con le cessioni a titolo definitivo di Franchetti al Forlì, di Miron al Vigasio e di Christodoulopoulos all’Aek Atene, oltre che dello svincolo di Jankovi?, Fusco ha compiuto un vero e proprio miracolo in questa estate di calcio mercato. È riuscito a cedere tutti i giocatori in esubero, la maggior parte dei quali a titolo definitivo, non lasciando quindi grossi problemi irrisolti per la prossima stagione. 

Addirittura è riuscito a piazzare tre pedine difficilissime da vendere, frutto di errori di valutazione del passato: gli albanesi Memolla (all’Hajduk Spalato) e Kiakis (al Laçi) e il ceco Rabusic (al Vyso?ina Jihlava). 

Infine Laner e Gonzalez che sono gli unici prestiti e faranno ritorno l’anno prossimo in gialloblù, ma stiamo parlando di appena due giocatori e tra l’altro con un buon mercato. 

Complimenti a Fusco perché è riuscito in un’impresa che i suoi predecessori non hanno mai concluso e perché all’ultimo giorno di mercato presenta un Verona ai nastri di partenza senza giocatori fuori rosa.

CONDIVIDI
Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

*