Frosinone vs H. Verona

Match di alta classifica oggi al Matusa, con la sfida tra Frosinone ed Hellas Verona.

Nelle scelte di formazione mister Pecchia sorprende tutti, schierando un 4-4-2, con Capelluzzo seconda punta alle spalle di Pazzini, e Fossati che invece viene lasciato in panchina.

La partita inizia, le due squadre giocano bene, e si affrontano a viso aperto.
Al 13° l’arbitro concede un calcio di rigore al Frosinone per presunto fallo in area di Romulo su Maiello. Si incarica della battuta Daniel Ciofani che regala ai suoi la rete del vantaggio.

Sei minuti più tardi sono i nostri a recriminare per un fallo di mano area che però l’arbitro non ha giudicato volontario.

Gli scaligeri ci provano a tornare in partita, ma attorno alla mezz’ora rischiano di subire un altro gol, con Ciofani che solo davanti a Nicolas tenta un pallonetto che vola alto sopra la traversa. I nostri sembrano non aver la forza di reagire, e al 31° Ciofani svetta in area di testa e costringe alla paratissima Nicolas.

Si chiude un primo tempo in cui i padroni di casa meritano di essere in vantaggio. Il Verona deve cambiare assolutamente qualcosa per provare a rientrare in partita. 

Inizia il secondo tempo e l’antifona non sembra cambiare di molto rispetto quanto già visto. 

I frusinati cercano di gestire al meglio il vantaggio, mentre i gialloblù faticano a trovare azioni veramente pericolose. 
Dopo dieci minuti entra Franco Zuculini al posto di Fares. Entrambi i fratelli Zuculini sono in campo dunque.

Al 19° la difesa veronese si addormenta, lasciando colpevolmente Dionisi libero di correre in campo aperto e a trovarsi a tu per tu con Nicolas, che compie l’ennesima paratissima. 

Pecchia decide a metà secondo tempo di far uscire Capelluzzo, al suo posto entra Ganz.

Scorre la partita fino al 90° ed è solo Franco Zuculini ad impensierire realmente l’estremo difensore Bardi.
Nel recupero esce Bessa ed entra Luppi.

Altra occasione persa, con il Verona che scivola al 4° posto in classifica. 

LASCIA UN COMMENTO

*